Sono ammesse nella struttura Residenziale Casa di Soggiorno per Anziani “S. Giuseppe” Primiero persone anziane, di ambo i sessi, valutate non autosufficienti dall’Unità Valutativa Multidisciplinare (U.V.M.). Tale strumento, istituito presso i distretti sanitari dell’APSS (Azienda Provinciale Servizi Sanitari), può essere attivato, con il consenso informato della persona interessata o dei suoi familiari, dal medico di famiglia, dalle unità operative ospedaliere, dai responsabili dei servizi socio – assistenziali o sanitari operanti a livello territoriale.

Una volta individuato il bisogno socio – assistenziale (Scheda di Valutazione Multidimensionale) della persona, l’U.V.M. distrettuale contatta la struttura residenziale che avvia il processo di ammissione.

All’atto dell’ingresso l’ospite si presenta presso la segreteria per la compilazione ed il rilascio della seguente documentazione:

  • consenso al trattamento dei dati sensibili;
  • impegnativa pagamento retta;
  • copia del certificato di invalidità;
  • copia del codice fiscale;
  • copia della carta d’identità;
  • autorizzazione dotazione ausili;
  • corredo abbigliamento.

La Casa di Soggiorno può ospitare persone autosufficienti nei limiti dei posti disponibili. Lo stato di autosufficienza dell’ospite è rilevato, mediante apposita scheda, predisposta dal Medico della Casa.

La dimissione può essere richiesta in qualunque momento, purché effettuata con preavviso di almeno 10 gg.